Da sabato 10 maggio 2014

Hiroshima mon amour

  • un film di Alain Resnais
  • con Emmanuelle Riva, Bernard Fresson, Eiji Okada
  • Genere: Drammatico
  • Durata: 91' min.
  • Paese: Francia 1959
Sinossi:

In Giappone per un film sulla pace, un’attrice francese ha una relazione appassionata con un architetto giapponese. Quest’amore le ricorda quello che durante la guerra ebbe nella natia Nevers con un giovane soldato tedesco, ucciso sotto i suoi occhi. Su un testo di Marguerite Duras, Resnais, cineasta della memoria, ha fatto un film incantatorio e dialettico la cui importanza innovatrice e precorritrice nell’evoluzione del linguaggio filmico ha superato la prova del tempo. Il suo fascino nasce dall’impiego dei contrari (Nevers e Hiroshima, l’amante tedesco ucciso e l’amante giapponese di 36 ore senza domani, l’etnia e la cultura diverse, il passato e il presente, la percezione e l’immagine mentale, la necessità della memoria e la fatalità dell’oblio, il dialogo e il monologo, il documentario e la poesia, la realtà quotidiana e l’incantatrice litania erotica), dalla dialettica tra fascinazione e decostruzione, tra partecipazione e distanziazione. Nel trasformare il ricordo (uno stato) in memoria (un atto) la donna si libera di quell’incantesimo e ricomincia a vivere. Fotografia di Sacha Vierny e Michio Tanasaki, musiche di Giovanni Fusco e Georges Delerue. Una data nella storia del cinema. Distribuito in Giappone nel 1961 come Un’avventura di 24 ore. Parzialmente rifatto in H-Story (2001) di Nobuhiro Suwa.AUTORE LETTERARIO: Marguerite Duras



Orario:

Per la Festa del Cinema

Al cinema a tre euro

Sabato 10 maggio: 18.30

Home Page