Il Risorgimento al cinema

Pubblicato in Blog venerdì 10 dicembre 2010 | Tag: , , ,

“Sono esistiti due Risorgimenti, completamente contrapposti, poiché l’idea repubblicana era nemica giurata dell’opzione monarchica. Questa divisione si è riproposta in tutte le forme che la nostra storia successiva ha conosciuto, passando ovviamente dal fascismo e dall’antifascismo e arrivando fino ai nostri giorni. Un’idea d’Italia monarchica e autoritaria da un lato, e un’idea d’Italia repubblicana e democratica dall’altro. Una contrapposizione mai sanata e già presentissima alla nascita del Paese.

Così Mario Martone spiega l’esigenza che lo ha spinto a girare “Noi credevamo”, il film che celebra il150esimo anniverario dell’Unità d’Italia.

“Noi credevamo”, in programmazione da stasera alla Sala degli Artisti, racconta la nascita del nostro Paese nella molteplicità dei suoi aspetti.

Per la precisione della narrazione del Risorgimento, la pellicola possiede un alto valore educativo. La Sala degli Artisti offre quindi la propria disponibilità per organizzare proiezioni mattutine per le scuole.

Lascia un Commento

Home Page